top1

Differenza tra acciaio laminato a caldo e acciaio laminato a freddo

I clienti spesso ci chiedono le differenze tra acciaio laminato a caldo e acciaio laminato a freddo.Ci sono alcune differenze fondamentali tra questi due tipi di metallo.Le differenze tra acciaio laminato a caldo e acciaio laminato a freddo riguardano il modo in cui questi metalli vengono lavorati nello stabilimento e non le specifiche o la qualità del prodotto.L'acciaio laminato a caldo comporta la laminazione dell'acciaio ad alte temperature, dove l'acciaio laminato a freddo viene ulteriormente lavorato in laminatoi di riduzione a freddo dove il materiale viene raffreddato seguito da ricottura e/o laminazione di rinvenimenti.

Acciaio laminato a caldo
La laminazione a caldo è un processo di laminazione che prevede la laminazione dell'acciaio ad una temperatura elevata (tipicamente a una temperatura superiore a 1700° F), che è al di sopra della temperatura di ricristallizzazione dell'acciaio.Quando l'acciaio è al di sopra della temperatura di ricristallizzazione, può essere modellato e formato facilmente e l'acciaio può essere realizzato in dimensioni molto più grandi.L'acciaio laminato a caldo è in genere più economico dell'acciaio laminato a freddo poiché spesso viene prodotto senza ritardi nel processo e quindi non è necessario il riscaldamento dell'acciaio (come nel caso del laminato a freddo).Quando l'acciaio si raffredda, si restringe leggermente, dando meno controllo sulle dimensioni e sulla forma del prodotto finito rispetto al laminato a freddo.

Usi: i prodotti laminati a caldo come le barre di acciaio laminate a caldo sono utilizzati nei lavori di saldatura e di costruzione per realizzare, ad esempio, binari ferroviari e travi a I.L'acciaio laminato a caldo viene utilizzato in situazioni in cui non sono richieste forme e tolleranze precise.

Acciaio laminato a freddo
L'acciaio laminato a freddo è essenzialmente acciaio laminato a caldo che ha subito un'ulteriore elaborazione.L'acciaio viene ulteriormente lavorato in laminatoi di riduzione a freddo, dove il materiale viene raffreddato (a temperatura ambiente) seguito da ricottura e/o laminazione di rinvenimenti.Questo processo produrrà acciaio con tolleranze dimensionali più strette e una gamma più ampia di finiture superficiali.Il termine laminato a freddo viene erroneamente utilizzato su tutti i prodotti, quando in realtà il nome del prodotto si riferisce alla laminazione di laminati piani e prodotti in coil.

Quando si fa riferimento ai prodotti da barra, il termine utilizzato è “finitura a freddo”, che solitamente consiste in trafilatura e/o tornitura a freddo, molatura e lucidatura.Questo processo si traduce in punti di rendimento più elevati e presenta quattro vantaggi principali:

La trafilatura a freddo aumenta lo snervamento e la resistenza alla trazione, eliminando spesso ulteriori costosi trattamenti termici.
La tornitura elimina le imperfezioni superficiali.
La rettifica restringe l'intervallo di tolleranza della dimensione originale.
La lucidatura migliora la finitura superficiale.
Tutti i prodotti a freddo forniscono una finitura superficiale superiore e sono superiori in tolleranza, concentricità e rettilineità rispetto ai laminati a caldo.

Le barre finite a freddo sono in genere più difficili da lavorare rispetto a quelle laminate a caldo a causa dell'aumento del contenuto di carbonio.Tuttavia, questo non si può dire del foglio laminato a freddo e del foglio laminato a caldo.Con questi due prodotti, il prodotto laminato a freddo ha un basso contenuto di carbonio ed è tipicamente ricotto, rendendolo più morbido del foglio laminato a caldo.

Usi: qualsiasi progetto in cui tolleranze, condizioni della superficie, concentricità e rettilineità sono i fattori principali.


Tempo di pubblicazione: 03 dic-2021

Inviaci il tuo messaggio: